Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare

Estimo

Ricarica la scheda
Estimo
Le tabelle millesimali d'uso differenziato servono per ripartire le spese relative a:
  • opere o impianti di servizio esclusivo;
  • opere o servizi destinati a servire i condomini in misura diversa;
  • opere o servizi destinati a servire tutti i condomini.
Per opere e impianti destinati a servire i condomini in misura diversa, debbono intendersi:
  • quelli che vengono usufruiti in misura non proporzionale ai millesimi di proprietà;
  • quelli che vengono usufruiti in misura proporzionale ai millesimi di proprietà;
  • quelli che vengono usufruiti in misura proporzionale al consumo.
La ripartizione delle spese relative ad impianti destinati a servire i condomini in misura diversa, va fatta in base:
  • all'uso potenziale, riferito alla situazione obiettiva dell'unità condominiale;
  • all'uso reale variabile a seconda del tipo di impianto;
  • all'uso probabile.
A norma dell'articolo 1124 del codice civile le spese per la manutenzione e ricostruzione delle scale vengono ripartite:
  • per il 50% in funzione dell'altezza da terra e per il 50% in ragione dei millesimi di proprietà;
  • solo in funzione dell'altezza da terra;
  • solo in funzione dei millesimi di proprietà.
In un condominio, le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria dell'impianto termico centralizzato si ripartiscono in base:
  • alla cubatura delle unità condominiali;
  • ai millesimi di proprietà generale;
  • alla superficie utile delle unità condominiali.
Le spese di esercizio dell'impianto termico centralizzato di un condominio sono il più delle volte ripartite in base:
  • alla cubatura delle unità condominiali;
  • ai millesimi di proprietà generale;
  • al consumo di combustibile misurato per ciascuna unità immobiliare.
L'estimo rurale si occupa della stima:
  • dei beni rustici, cioè di tutti quei beni che hanno attinenza con il mondo agricolo e con l'attività produttiva che vi si svolge;
  • dei terreni destinati ad una qualsiasi forma di sfruttamento agricolo, con le loro eventuali dotazioni di strutture fondiarie;
  • dei fabbricati rurali.
Il capitale fondiario, o più semplicemente il fondo rustico, rappresenta:
  • il complesso dei beni immobili dell'azienda, comprendente il terreno e i capitali in esso stabilmente e fisicamente investiti;
  • il complesso della terra nuda e delle addizioni su di essa apportate;
  • il complesso dei fabbricati e dei miglioramenti fondiari.
Che cosa significa l'espressione "valore di un fondo a cancello aperto"?
  • Il valore del solo capitale agrario di un'azienda agraria.
  • Il valore del capitale agrario e del capitale fondiario.
  • Il valore del solo capitale fondiario di un'azienda agraria.
Che cosa significa l'espressione "valore di un fondo a cancello chiuso"?
  • Il valore del solo capitale agrario di un'azienda agraria.
  • Il valore del capitale agrario e del capitale fondiario.
  • Il valore del capitale fondiario e delle scorte vive.
Correggi
Ricarica la scheda