Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare

Estimo

Ricarica la scheda
Estimo
Quand'è che una stima si dice diretta?
  • Quando i parametri e i prezzi sono assunti direttamente dal perito.
  • Quando si risolve con il confronto immediato del bene con altri di noto prezzo o costo.
  • Quando si deve determinare il valore complementare.
Quand'è che una stima si dice indiretta?
  • Quando si deve determinare il valore di mercato per capitalizzazione dei redditi.
  • Quando non è possibile il confronto immediato del bene con altri di cui sia noto il prezzo o il costo.
  • Quando si deve stimare il valore di surrogazione.
La stima del valore di costo è detta sintetica, quando si perviene al risultato:
  • Confrontando, sulla base di un parametro economico, il bene da stimare con altri simili dei quali sia noto il costo comprensivo di tutte le componenti;
  • Determinando voce per voce le componenti del costo e sommandole assieme;
  • Confrontando, sulla base di un parametro tecnico, il bene da stimare con altri simili dei quali sia noto il costo comprensivo di tutte le componenti;
Che differenza c'è fra stima a corpo e stima per elementi costitutivi?
  • Nella prima il bene viene considerato indivisibile, nella seconda è considerato composto da parti staccate.
  • Nella prima il bene viene considerato nella sua globalità, nella seconda si stimano separatamente le varie componenti del bene e si perviene al valore globale sommando i valori parziali.
  • Non esistono differenze, il valore viene sempre determinato mediante un confronto con beni simili o analoghi.
Quali sono i procedimenti sintetici per la stima del valore di mercato?
  • Stima sintetico-pratica, storica e per elementi costitutivi.
  • Stima sintetica parametrica, per valori tipici, a vista.
  • Stima sintetica parametrica, per valori tipici, storica, a vista.
La stima sintetica parametrica è:
  • Una stima a corpo e indiretta, che fa uso esplicito e formale di un parametro tecnico od economico;
  • Una stima a corpo e diretta, che fa uso soltanto di un parametro tecnico;
  • Una stima a corpo e diretta, che fa uso esplicito e formale di un parametro tecnico od economico;
La stima per valori tipici può essere applicata a:
  • Beni formati da varie componenti fra loro complementari;
  • Beni complessi che non sia possibile confrontare con altri beni simili o analoghi, ma le cui componenti non siano separatamente stimabili;
  • Beni complessi che non sia possibile confrontare con altri beni simili o analoghi, ma le cui componenti siano separatamente stimabili;
Perché la stima storica abbia una qualche attendibilità, occorre che sussistano le seguenti condizioni:
  • Che il potere di acquisto della moneta non sia cambiato, che il bene sia immutato, che il prezzo sia noto;
  • Che il bene abbia conservato le caratteristiche che aveva al momento della compravendita, che i prezzi non siano cambiati, che non ci sia stata inflazione;
  • Che non si possano applicare altri procedimenti di stima.
Il valore espresso da una relazione del tipo: Vx = f (px1, px2, px3,..pxn) corrisponde ad un procedimento:
  • Sintetico parametrico;
  • Pluriparametrico uniequazionale;
  • Monoparametrico uniequazionale;
Attraverso quali fasi si svolge la stima analitica del valore di mercato?
  • Determinazione del reddito da capitalizzare, ricerca del saggio di capitalizzazione, risoluzione della formula di capitalizzazione, aggiunte e detrazioni;
  • Determinazione del reddito da capitalizzare, ricerca del saggio di capitalizzazione e sua eventuale correzione, risoluzione della formula di capitalizzazione.
  • Determinazione del reddito da capitalizzare, ricerca del saggio di capitalizzazione e sua eventuale correzione, risoluzione della formula di capitalizzazione, aggiunte e detrazioni.
Correggi
Ricarica la scheda