Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare

Estimo

Ricarica la scheda
Estimo
Con l'istituzione dell'Ufficio del Territorio sono stati riuniti in una stessa struttura:
  • L'Ufficio Tecnico Erariale, la Conservatoria dei Registri Immobiliari e il Demanio;
  • L'Ufficio Tecnico Erariale e l'Ufficio del Registro;
  • La Conservatoria dei Registri Immobiliari e il Demanio.
La particella catastale viene definita come porzione continua di terreno o di fabbricato situata in un determinato Comune censuario, appartenente allo stesso possessore ed avente:
  • Una data qualità di coltura e classe di merito o comunque una determinata destinazione economica;
  • Una data qualità di coltura o comunque una determinata destinazione economica;
  • Una data classe di merito o comunque una determinata destinazione economica.
La legge istitutiva del Catasto terreni n. 3682/1886, oltre a definire la particella catastale, dà la definizione di tariffa, che:
  • Esprime in moneta legale il reddito agrario di un ettaro di superficie;
  • Esprime in moneta legale la rendita imponibile di un ettaro di superficie di una determinata qualità e classe;
  • Indica il grado medio di apprezzamento di mercato.
Il testo unico delle leggi sul nuovo Catasto terreni del 1933 ha introdotto il termine "reddito dominicale"; esso corrisponde a:
  • Somma degli interessi sul capitale di esercizio e degli stipendi per il lavoro direttivo;
  • Reddito medio annuo ordinario di parte padronale, al netto delle spese e perdite eventuali e al lordo delle imposte;
  • Reddito medio annuo ordinario del proprietario coltivatore diretto.
Il reddito dominicale compete al:
  • Possessore in quanto tale, indipendentemente dal fatto che egli conduca o meno il fondo;
  • Possessore che esercita attività agricola;
  • L'affittuario coltivatore diretto.
Il decreto n. 28/1998 ridefinisce la particella catastale che, oltre ad essere situata nello stesso Comune e foglio di mappa, avere continuità fisica ed omogeneità dei diritti reali su essa insistenti, sarà caratterizzata da omogenea:
  • Potenzialità produttiva;
  • Potenzialità edificatoria;
  • Coltura praticata.
Le mappe sono il risultato del rilevamento topografico, fatto mediante:
  • Triangolazioni appoggiate ai vertici I.G.M.I., rete di poligonali e rilievo di dettaglio;
  • Allineamenti e squadri;
  • Solo procedimento celerimetrico.
Tutte le misure di aggiornamento della mappa catastale devono essere appoggiate ad una maglia d'inquadramento univocamente individuata e geometricamente definita; i vertici di tale maglia sono detti:
  • Punti trigonometrici;
  • Punti fiduciali;
  • Punti caratteristici.
Qual è il fine ultimo delle operazioni estimative del Catasto terreni?
  • Determinare il reddito dominicale e il reddito agrario delle particelle.
  • Determinare la rendita catastale delle particelle.
  • Determinare il valore delle particelle.
Le operazioni estimative di formazione del Catasto terreni sono le seguenti:
  • Qualificazione, classificazione, classamento e formazione delle tariffe;
  • Qualificazione, classificazione e classamento;
  • Pubblicazione, attivazione, conservazione.
Correggi
Ricarica la scheda