Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare

Diritto civile

Ricarica la scheda
Diritto civile
Quale fra questi non è un presupposto dell'azione revocatoria?
  • Un atto di disposizione che incide sul patrimonio del debitore.
  • L'inerzia del debitore nell'esercitare i propri diritti, tale da arrecare pregiudizio al proprio patrimonio e, conseguentemente, ledere le legittime aspettative del creditore
  • La diminuzione del patrimonio del debitore che si risolve in una sottrazione (dannosa) di taluni beni all'espropriazione del creditore
Quali sono le conseguenze dell'azione revocatoria?
  • L'inefficacia delle alienazioni effettuate dal debitore nei confronti di tutti i creditori che possono subirne un pregiudizio
  • L'inefficacia degli atti dispositivi compiuti dal debitore nei confronti dei soli creditori che hanno esercitato l'azione.
  • L'inefficacia degli atti pregiudizievoli compiuti dal debitore nei confronti dei creditori che hanno esercitato l'azione e di tutti i creditori privilegiati.
La pescheria del Sarago resta senza ghiaccio per la mancata erogazione di energia elettrica ed è perciò costretta a distruggere una notevole quantità di pesce andato a male. Può la pescheria chiedere un risarcimento all'azienda erogatrice dell'energia elettrica?
  • Sì, secondo il principio della responsabilità per i danni indiretti.
  • Sì, per il principio della regolarità causale.
  • No, salvo che la mancanza di erogazione di energia elettrica sia conseguenza di una condotta dolosa.
Il Sig. Accorto riconosce, con scrittura privata, di essere debitore del Sig. Volpe della somma di 500 euro. Successivamente si rende conto che, poiché il contratto da cui tale debito deriva è nullo, egli in realtà nulla deve. Può ancora rifiutarsi di pagare?
  • Sì, ma ha l'onere di provare che il debito non esiste.
  • Sì, perché l'onere di provare l'esistenza del debito incombe sul creditore Sig. Volpe
  • No, non potendo solo esperire, successivamente all'adempimento, un'azione di ingiustificato arricchimento
Mentre il dott. De Pretore è in vacanza alle Maldive, una tubatura della sua abitazione si rompe, rischiando di allagare l'immobile. Un vicino di casa, il Sig. Delfinetti, provvede a chiamare l'idraulico, il quale esegue prontamente la riparazione. Sfortunatamente, dopo alcuni giorni, un incendio fortuito distrugge l'immobile. Il Sig. Delfinetti, successivamente, chiede al dott.De pretore di rimborsargli la somma da lui pagata all'idraulico come corrispettivo. Il dott.De Pretore, però, nega di dovere alcunché, dal momento che la riparazione eseguita non gli è stata di alcuna utilità. È fondata la pretesa del Sig. Delfinetti?
  • Sì, avendo egli utilmente iniziato la gestione.
  • No, l'obiezione del dott. De Pretore è esatta.
  • No, perché l'obbligazione s'è estinta per impossibilità sopravvenuta.
Il taxi del Sig. Fortunato Sventurini viene gravemente danneggiato in un incidente causato da Guido di Corsa, autista spericolato ed imprudente. Poiché il taxi resta quindici giorni fermo in officina per le necessarie riparazioni, Sventurini pretende che gli sia risarcito anche il mancato guadagno che avrebbe conseguito se avesse utilizzato la propria auto pubblica in tale periodo di tempo. È ammissibile tale pretesa?
  • No, il risarcimento comprende soltanto le spese necessarie per la riparazione.
  • Sì, il danno risarcibile comprende anche tale mancato guadagno.
  • Sì, ma solo se il fatto costituisce un illecito penalmente rilevante.
Il diciassettenne Guglielmo Telli, giocando con un'arma da fuoco, lascia inavvertitamente partire un colpo che ferisce il suo amico Michele Bersagli. Da chi può il Bersagli pretendere il risarcimento del danno?
  • Esclusivamente da Guglielmo Telli, quale autore del fatto illecito.
  • Da Guglielmo Telli nonché dai suoi genitori.
  • Esclusivamente dai genitori del Telli, perché costui è incapace di agire.
Tizio, alla guida di un'autovettura prestatagli dal proprietario Caio, provoca un incidente a causa della sua imprudenza. Chi è responsabile per i danni da Tizio cagionati?
  • Esclusivamente il conducente Tizio.
  • Esclusivamente il proprietario Caio.
  • Sia il conducente che il proprietario solidalmente
Karina Schoen, giovane autostoppista in vacanza in Italia, ottiene un passaggio da Terracina a Formia a bordo di un autocarro. L'autista distratto dall'avvenenza della ragazza, perde il controllo dell'automezzo finendo fuori strada. A che titolo Karina chiederà il risarcimento per le ferite riportate nell'incidente?
  • A nessun titolo, trattandosi di trasporto di cortesia.
  • Solo a titolo di responsabilità extra-contruattuale.
  • Solo a titolo di responsabilità contrattuale.
Il Sig. Vetusti acquista un vecchio e fatiscente edificio attualmente locato al Sig. Condotti, allo scopo di ristrutturarlo ed adibirlo a propria abitazione. Due giorni dopo la vendita, a causa del cattivo stato di manutenzione, un cornicione dell'edificio si stacca e ferisce un passante. Può il passante pretendere dal Sig. Vetusti il risarcimento del danno?
  • Sì, perché la rovina è dovuta ad un difetto di manutenzione.
  • No, responsabile è unicamente l'inquilino Sig. Condotti.
  • Sì, ma solo dopo aver agito inutilmente nei confronti dell'inquilino Sig. Condotti
Correggi
Ricarica la scheda