Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare

Comunione e condominio

Ricarica la scheda
Comunione e condominio
Quali sono le caratteristiche di un regolamento di condominio di tipo contrattuale?
  • è redatto dal costruttore, è trascritto negli atti di compravendita, e, conseguentemente trascritto nei registri immobiliari
  • è formulato dalla volontà del venditore immobiliare e allestito in fase di progetto
  • è formulato dalla volontà del venditore immobiliare e allestito in fase di progetto, è riportato in ciascun atto di vendita e previa accettazione da parte di ogni acquirente
  • viene redatto all'assemblea dei condomini e verbalizzato nel registro delle assemblee
In quale di questi casi non si può sciogliere la comunione?
  • Quando il bene è costituito da quote non eguali
  • Quando il bene oggetto della comunione, se diviso, cesserebbe di servire all'uso a cui è stato destinato
  • Quando nella comunione sono compresi beni di interesse storico e artistico
  • Quando tra i comproprietari vi è un minore
Un regolamento condominiale di tipo "contrattuale" deve essere approvato dall'assemblea dei condomini?
  • Sì, perché è oggetto di una normale delibera dell'assemblea condominiale
  • Sì, perché in fase di approvazione ogni condomino può far valere il proprio punto di vista
  • No
Le tabelle millesimali possono prevedere:
  • millesimi di proprietà generale e millesimi di proprietà speciale
  • millesimi di proprietà generale, millesimi di proprietà particolare, millesimi d'uso
  • soli millesimi di proprietà generale, millesimi di proprietà particolare
  • millesimi di proprietà generale, particolare, speciale
Dal punto di vista numerico che cosa rappresentano le quote di proprietà generale in un condominio?
  • Le quote di comproprietà dei vari proprietari sulle parti comuni e la loro partecipazione alle spese sull'uso differenziato delle stesse
  • Le quote di comproprietà dei vari proprietari su tutte le parti comuni e pertanto anche delle quote di partecipazione alle spese che la vita del condomino comporta
  • Le quote di comproprietà dei vari proprietari su tutte le parti comuni e pertanto anche delle quote partecipazione ai diritti che la vita del condomino comporta
  • Una misura della comproprietà su tutte le parti comuni che serve come base per la ripartizione delle spese condominiali
I millesimi in proprietà in un condominio si determinano sulla base di un procedimento che considera le superfici delle varie unità immobiliari, quale tra i seguenti lo rappresenta?
  • Si rapporta la superficie commerciale di ciascuna unità immobiliare per la somma delle superfici totali e si fa la proporzione a 1000
  • Si rapporta il valore di costruzione di ciascuna unità immobiliare per il costo di costruzione della somma di tutte le unità del condominio e si fa la proporzione a 1000
  • La superficie virtuale di ciascuna unità immobiliare, ottenuta applicando opportuni coefficienti di merito alle superfici reali, si rapporta alla somma delle superfici reali dell'intero condominio , e si fa la proporzione a 1000
  • Si rapportano semplicemente i volumi propri di ciascuna unità immobiliare con la somma dei volumi di tutte le unità del condominio e si fa proporzione a 1000
In un condominio il comproprietario può rinunciare al diritto sulle cose comuni per non concorrere alle spese per la loro conservazione?
  • sì, se rinuncia alla sua quota di comproprietà a favore degli altri
  • no, mai
  • sì, se non utilizza le parti comuni
  • sì, se cede la sua proprietà esclusiva
La determinazione dei millesimi di proprietà si può fare:
  • sulla base della superficie virtuale delle singole unità immobiliari
  • sulla base della superficie utile calpestabile delle singole unità immobiliari
  • sulla base della superficie lorda commerciale delle singole unità immobiliari
  • sulla base di una superficie originali di progetto delle singole unità immobiliari
La delega specifica che un condomino attribuisce ad un altro condomino in un'assemblea condominiale
  • consente al portatore della delega di votare in assemblea liberamente, senza alcun vincolo, a nome del delegante
  • consente al portatore della delega di votare in assemblea secondo le indicazioni precise fornitegli dal delegante su ogni argomento all'ordine del giorno
  • non è consentito un tale tipo di delega
  • consente al delegato di votare solo su alcuni argomenti all'ordine del giorno
La ripartizione delle spese di manutenzione ordinaria e di esercizio dell'ascensore per regolamenti di nuova adozione è fatta:
  • in base all'art. 1123 c.c.
  • in base all'art. 1125 c.c.
  • in base all'art. 1124 c.c.
  • in base all'art. 1126 c.c.
Correggi
Ricarica la scheda