Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare

Camera di commercio di Frosinone-Latina - Simulazione d'esame

Nuova simulazione
Simulazione d'esame
Domande di Diritto
Può il conduttore sublocare totalmente l'immobile adibito ad uso abitativo senza il consenso del locatore?
  • Sì, se avverte la Questura.
  • Sì.
  • No.
  • Sì, ma solo per gli immobili ad uso commerciale.
Le spese di registrazione del contratto di locazione sono a carico:
  • Del conduttore per il 30% delle spese di registrazione.
  • Solo del conduttore.
  • Solo del locatore.
  • Del conduttore e del locatore in parti uguali.
Nei contratti conclusi tra un consumatore ed un professionista:
  • Una volta sottoscritto il contratto nessuna delle parti può sottrarsi dell'efficacia delle clausole che esso prevede.
  • È possibile per il professionista sottrarsi all'efficacia di una o più clausole di un contratto quando le prestazioni che esse prevedono sono "sbilanciate" a vantaggio del consumatore.
  • È possibile per il consumatore sottrarsi all'efficacia di una o più clausole di un contratto quando le prestazioni che esse prevedono sono "sbilanciate" a vantaggio del professionista.
  • Una volta sottoscritto il contratto, solo il professionista può sottrarsi dell'efficacia per qualsiasi motivo.
La proprietà:
  • È un diritto reale assoluto.
  • È un diritto reale relativo.
  • È un diritto reale di godimento.
  • È un diritto di garanzia sul bene.
Le conseguenze della vessatorietà nei contratti:
  • Il contratto si annulla.
  • Il consumatore ha diritto al rimborso delle spese fino a quel momento sostenute.
  • Il consumatore può chiedere il risarcimento del danno.
  • La clausola vessatoria è inefficace ma il contratto rimane efficace per tutto il resto.
L'affitto si differenzia dalla locazione perchè?
  • Ha per oggetto cose mobili ed immobili produttivi.
  • Ha per oggetto cose mobili ed immobili non produttivi.
  • Ha per oggetto cose immobili non produttivi.
  • Ha per oggetto locali ad uso civile e non commerciale.
Di quanti anni minimo deve essere l'enfiteusi temporanea?
  • 20 anni.
  • 35 anni.
  • 25 anni.
  • 5 anni.
Nel caso in cui il locatore può recedere dal contratto la comunicazione al conduttore deve contenere un preavviso di almeno:
  • 1 mese.
  • 15 giorni.
  • 12 mesi.
  • 6 mesi.
La servitù prediale si può estinguere per non uso?
  • No
  • Sì, per effetto del non uso protratto per 10 anni.
  • Sì, per effetto del non uso protratto per 20 anni.
  • Sì, con sentenza del Giudice Tributario.
Nel contratto di mutuo i contraenti sono:
  • Il mutuante e il mutuatario.
  • Il venditore e il mutuatario.
  • Il compratore e il mutuante.
  • Il compratore ed il mediatore immobiliare.
In caso di trasferimento d'immobili che si riferiscono alla "prima casa" come si applicano le imposte ipotecarie e catastali?
  • Le imposte ipotecarie e catastali, si applicano in misura fissa.
  • Le imposte ipotecarie e catastali, si applicano in misura proporzionale al valore dell'immobile.
  • Le imposte ipotecarie e catastali, si applicano in misura fissa se trattasi d'immobili ritenuti di valore artistico.
  • Non si applicano, né in misura fissa né proporzionale.
Quali sono i redditi soggetti all'IRE (IRPEF)?
  • Solo i redditi di impresa e lavoro autonomo.
  • I redditi fondiari, di lavoro autonomo, d'impresa, diversi.
  • I redditi di capitale, di lavoro dipendente, di lavoro autonomo, diversi.
  • I redditi fondiari, di capitale, di lavoro autonomo, di lavoro dipendente, d'impresa, di partecipazione, diversi.
Quali sono le principali imposte dirette?
  • L'IRE (IRPEF) e l'IVA.
  • L'IRE e l'imposta di bollo.
  • L'IVA e l'IRES (IRPEG).
  • L'IRES (IRPEG), l'IRE (IRPEF).
Ai fini fiscali, i contributi versati all'Inps sono:
  • Detraibili al 19%.
  • Indeducibili.
  • Deducibili.
  • Interamente detraibili.
Ai fini fiscali, gli interessi sul mutuo di prima casa sono:
  • Detraibili al 19%.
  • Indeducibili.
  • Deducibili.
  • Interamente detraibili.
Una "impresa familiare" è:
  • Una società di persone.
  • Una società di capitale.
  • Un consorzio tra imprese.
  • Una ditta individuale.
Quali sono i registri contabili da tenere con la contabilità semplificata?
  • I registri IVA.
  • Libro giornale, libro degli inventari ed i registri IVA.
  • La prima nota.
  • Il registro dei cespiti ammortizzabili.
In quale momento l'agente immobiliare è obbligato a rilasciare fattura per le sue provvigioni?
  • Al momento della riscossione del suo compenso.
  • Al momento della stipula dell'atto pubblico.
  • Al momento della firma del compromesso.
  • Dopo la stipula dell'atto notarile.
L'aliquota IRAP (applicabile nel regime reddituale) a quanto ammonta?
  • 10%.
  • 3,9%.
  • 12%.
  • 5%.
Tra i requisiti per poter usufruire delle agevolazioni prima casa, l'immobile deve essere ubicato:
  • Nel territorio del comune ove l'acquirente svolge la propria attività (lavoro dipendente, professionale,..).
  • Nel territorio della provincia ove l'acquirente svolge la propria attività (lavoro dipendente, professionale,...).
  • Nel territorio della regione ove l'acquirente svolge la propria attività (lavoro dipendente, professionale,..).
  • Non importa l'ubicazione.
Quali sono i requisiti per sostenere gli esami di idoneità?
  • Diploma secondario di primo grado più dodici mesi di pratica ed esame.
  • Diploma di Istituto Tecnico Commerciale.
  • Diploma di scuola secondaria di secondo grado, corso professionale specifico ed esame.
  • Diploma di scuola secondaria di secondo grado, corso di formazione ed esame.
Con la S.C.I.A. l'aspirante mediatore autocertifica:
  • Requisiti generali, morali e professionali.
  • Solo requisiti professionali.
  • Solo requisiti morali.
  • La volontà di iniziare subito l'attività.
L'attività di mediatore creditizio è compatibile con l'attività di agente di affari in mediazione?
  • No.
  • Sì, se il soggetto la svolge occasionalmente.
  • Sì, se il soggetto è iscritto al ruolo nella Sezione D) Agenti in servizi vari - Ramo: mutui e finanziamenti.
  • Sì.
Chi può svolgere la professione di mediatore senza esami di idoneità?
  • Nessuno.
  • Il ragioniere.
  • L'ingegnere.
  • L'avvocato.
Il cittadino italiano o appartenente ad uno degli Stati membri dell'U.E., dove deve inoltrare domanda per sostenere gli esami di idoneità?
  • Presso la Camera di Commercio nella cui circoscrizione risulta residente.
  • Al SUAP competente.
  • In qualunque Camera di Commercio d'Italia.
  • Presso la Camera di Commercio nella cui circoscrizione risulta residente oppure ove abbia eletto domicilio professionale.
In quale ambito territoriale il mediatore può svolgere l'attività?
  • Nazionale.
  • Regionale.
  • Provinciale.
  • Comunale.
Qual è la legge che ha previsto la garanzia assicurativa a copertura dei rischi professionali ed a tutela dei clienti?
  • L. n. 57/2001.
  • D.M. n. 452/90.
  • L. n. 39/89.
  • Legge n. 241/1990.
Chi è iscritto nell'ex Ruolo Mediatori, è in possesso del requisito:
  • Morale.
  • Civile.
  • Morale e generale.
  • Professionale.
Il mediatore può prestare fideiussione per una delle parti?
  • No, in quanto tale istituto giuridico farebbe venir meno l'imparzialità.
  • Sì, ma solo per l'acquirente.
  • Solo in determinati casi.
  • Sì.
All'agente immobiliare iscritto al Registro Imprese, possono essere affidati incarichi di perizie e/o consulenze tecniche in materia immobiliare?
  • Sì, se iscritti nel ruolo dei periti e degli esperti tenuto dalla Camera di Commercio.
  • Sì, se iscritti nel ruolo dei periti ed esperti tenuto dalla Camera di Commercio, nonché nell'elenco dei consulenti tecnici del Tribunale.
  • Sì.
  • Sì, ma solo per immobili ad uso commerciale.
Vai alla seconda parte
Nuova simulazione
Domande di Estimo
La rendita catastale di un immobile è data:
  • Dal valore di mercato determinato dall'UTE.
  • Dal prodotto della superficie dell'immobile per la tariffa d'estimo.
  • Dal prodotto della consistenza catastale per il valore di mercato unitario.
  • Dal prodotto della consistenza catastale per la tariffa unitaria d'estimo.
Quale è l'elemento unitario per la misura della consistenza degli immobili classificati nel gruppo C?
  • Il vano utile.
  • Il metro cubo.
  • Il metro quadrato.
  • Il cm. quadrato.
Quali immobili censiti al Nuovo Catasto Edilizio Urbano appartengono al gruppo D?
  • I fabbricati adibiti ad attività industriale.
  • Le unità immobiliari di uso collettivo.
  • Le tettoie chiuse o aperte.
  • Le abitazioni di lusso.
Se una particella censita al Catasto edilizio urbano presenta più unità immobiliari, come vengono rappresentate queste ultime?
  • Con lettera maiuscola.
  • Con un numero romano.
  • Con un numero di subalterno.
  • Con progressione alfabetica.
Il classamento di unità immobiliare consiste:
  • Nell'assegnare ad ogni particella la categoria e la classe che le competono.
  • Nel suddividere la sua qualità in classi diverse.
  • Nell'individuare la sua categoria catastale.
  • Nell'individuare la rendita catastale.
La particella catastale è una porzione continua di terreno:
  • Appartenente a diversi possessori ma con la stessa qualità e classe.
  • Appartenente ad eventuali usufruttuari o affittuari.
  • Sita nel medesimo comune, appartenente allo stesso possessore e priva di fabbricati.
  • Appartenente al proprietario con la stessa qualità e classe.
Un fabbricato abusivo, ma oggetto di condono edilizio (Legge 47/85, primo condono), può essere compravenduto?
  • Purchè l'immobile risulti regolarmente accatastato secondo la reale consistenza al Catasto urbano del comune dove ricade il fabbricato.
  • Non può essere alienato finchè non venga per esso rilasciato il definitivo permesso di costruire in sanatoria.
  • Purchè sia allegata al rogito notarile copia della domanda di sanatoria edilizia corredata alla prova dell'avvenuto pagamento dell'oblazione.
  • No, in ogni caso.
Gli usi civici sono:
  • Usi e consuetudini della zona.
  • Vincoli sugli edifici comunali.
  • Norme edilizie comunali.
  • Vincoli sui terreni.
La Legge 28 gennaio 1977, n. 10, meglio conosciuta come legge Bucalossi ha sancito per prima:
  • La tutela dei beni di interesse storico – artistico.
  • La possibilità di sanatoria di determinati edifici pubblici.
  • La eliminazione delle barriere architettoniche per i portatori di handicap.
  • La onerosità della concessione edilizia.
Come è classificata morfologicamente una "casa a schiera"?
  • Unifamiliare.
  • Collettiva.
  • Plurifamiliare.
  • Semicollettiva.
Le destinazioni d'uso, gli indici di edificabilità dei suoli e le modalità di attuazione sono contenuti nel:
  • Nei Registri della Conservatoria.
  • D. Lgs. n. 301/2002 (nuovo Testo Unico Edilizia).
  • Nel Registro Fabbricati del Catasto.
  • Piano Operativo Urbanistico Comunale (P.U.O.C.).
Che cosa è il Piano Urbanistico Generale Comunale (P.U.C.G.)?
  • Lo strumento che regola la pianificazione urbanistica del territorio comunale.
  • Lo strumento urbanistico che regola la viabilità comunale.
  • Lo strumento urbanistico che regola le altezze, le distanze dai confini e gli altri parametri edilizi degli edifici da realizzare nel territorio comunale.
  • Lo strumento che rappresenta graficamente le opere già realizzate nel territorio comunale.
La prima legge di carattere generale emanata in Italia che ha sancito alcuni principi fondamentali in materia urbanistica è stata:
  • La Legge 17 agosto 1942, n. 1150.
  • La Legge 28 febbraio 1985, n. 47.
  • La Legge 16 giugno 1927, n. 1766.
  • La legge 18 gennaio 1955, n. 80.
Per realizzare interventi di manutenzione straordinaria su immobili non soggetti a vincoli di tutela paesaggistica, ambientale, storico artistica:
  • Non è necessario alcun provvedimento autorizzativo.
  • È necessario il rilascio del permesso di costruire da parte del Dirigente del settore urbanistica del Comune.
  • È sufficiente una denuncia di inizio di attività corredata da documentazione firmata da un tecnico 30 giorni prima dell'effettivo inizio lavori.
  • È sufficiente una mera comunicazione al Sindaco.
Quale delle seguenti metodologie estimative si può definire analitica?
  • Stima a vista.
  • Stima per rendita catastale.
  • Stima per comparazione a valore di mercato.
  • Stima per capitalizzazione dei redditi.
Nella stima di una azienda nel suo complesso, cosa si intende per avviamento?
  • La valutazione di una serie di elementi positivi riferiti all'azienda legati in particolare alla capacità di produrre reddito.
  • Una somma fissa predeterminata che va aggiunta agli altri elementi di stima.
  • Una caparra confirmatoria a garanzia del buon esito del contratto di compravendita.
  • Il valore di mercato delle attrezzature e degli impianti.
Quando una proprietà si dice "nuda"?
  • Quando è gravata da ipoteca.
  • Quando è proprietaria una sola persona.
  • Quando è in proprietà indivisa tra due o più persone.
  • Quando è gravata da diritti di godimento.
La superficie commerciale viene calcolata:
  • Al lordo delle murature esterne e dei tramezzi interni.
  • Al lordo delle murature esterne ed al netto dei tramezzini interni;
  • Al netto delle murature esterne e al lordo dei tramezzi interni.
  • Al netto delle parti comuni dell'immobile.
In quale regime di interesse si sviluppano normalmente i calcoli finanziari finalizzati agli aspetti estimativi?
  • Regime di interesse semplice.
  • Regime di interesse composto continuo.
  • Regime di interesse semplice continuo semestrale.
  • Regime di interesse composto discontinuo annuo.
In quale caso conviene servirsi della stima "a siti e cementi"?
  • Nel caso in cui un immobile, essendo ridotto in pessimo stato di conservazione, è suscettibile di demolizione.
  • Nel caso di un immobile che cambi destinazione d'uso.
  • Nel caso di un immobile agricolo.
  • Nel caso di immobile ad uso commerciale.
Correggi
Nuova simulazione