Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare

Estimo

Ricarica la scheda
Estimo
Il diritto di accettazione dell'eredità si prescrive:
  • Dopo 5 anni dall'apertura della successione
  • Dopo 10 anni dall'apertura della successione
  • Dopo 15 anni dall'apertura della successione
Il diritto di rappresentanza si ha quando:
  • Gli eredi subentrano al de cuius nella riscossione dei crediti e nel pagamento dei debiti
  • Gli eredi rappresentano legalmente il de cuius negli atti pubblici di fronte al notaio o, eventualmente, di fronte all'autorità giudiziaria
  • L'erede legittimo, a sua volta deceduto, viene rappresentato dai suoi discendenti nella successione ereditaria
Si ha una successione necessaria quando:
  • I beni intestati al de cuius sono trasferiti agli aventi diritto
  • Il testamento è nullo per difetto di forma o per altra causa
  • Il testatore ha leso con il testamento o con le donazioni le quote legittime
La riunione fittizia è:
  • Un'operazione contabile con la quale si sommano i valori dei beni mobili e immobili intestati al de cuius
  • Un'operazione contabile con la quale si sommano i valori dei beni donati in vita dal de cuius agli eredi legittimi, nonché i debiti e i crediti
  • Un'operazione contabile con la quale si sommano i valori dei beni intestati al de cuius, a cui si sommano algebricamente debiti, crediti e i valori dei beni soggetti a collazione
La collazione consiste:
  • Nel prelevare dai beni della comunione ereditaria una quota parte proporzionale alla quota virtuale di diritto
  • Nell'obbligo di conferire nella massa ereditaria i beni acquistati dal de cuius quando egli era ancora in vita
  • Nell'obbligo per gli eredi di conferire nella massa ereditaria i beni ricevuti in dono dal de cuius
Per quota di riseva si intende, nella successione ereditaria:
  • La parte dell'asse ereditario che, per legge, spetta agli eredi legittimi
  • La parte dell'asse ereditario che il testatore ha assegnato agli eredi legittimi
  • La parte dell'asse ereditario che, per legge, spetta al coniuge superstite
Nella successione testamentaria la quota massima di ogni erede legittimo è pari a:
  • La quota di riserva prevista per legge
  • La quota disponibile prevista per legge
  • La quota di riserva prevista per legge più la quota disponibile
Nella formazione delle quote di fatto, quando vi sono beni non comodamente divisibili:
  • Si assegna per intero all'erede che ha diritto alla quota maggiore, il quale dovrà pagare un conguaglio agli altri eredi
  • Si vendono (in ogni caso) e il ricavato viene versato agli eredi legittimi in proporzione alle loro quote
  • Si procede per estrazione a sorte e non sono dovuti conguagli
Nella formazione delle quote di fatto, in caso di successione legittima:
  • Si segue il criterio dell'omogeneità assegnando ciascuna diversa categoria di beni a ogni diverso erede (terreni ad A, fabbricati a B ecc.)
  • Si segue il criterio dell'eterogeneità assegnando a ciascun erede una quota parte dei diversi beni
  • Non esiste un criterio preciso: gli eredi devono trovare un accordo tra di loro altrimenti si procede giudizialmente
Per l'assegnazione delle quote uguali si procede (in mancanza di un preventivo accordo):
  • Per estrazione a sorte
  • Con il figlio maggiore di età che ripartisce i beni in parti uguali, il figlio minore sceglie la prima quota e così via (l'ultima quota resta al figlio che ha fatto le parti)
  • Le quote uguali sono formate di comune accordo tra gli eredi: il figlio maggiore sceglie la prima quota seguito dagli eredi di minore età
Correggi
Ricarica la scheda