Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare

Estimo

Ricarica la scheda
Estimo
Quale, tra le seguenti asserzioni riguardanti i possibili parametri di stima di un fondo rustico, è sicuramente scorretta?
  • A determinate condizioni, il reddito dominicale può essere un valido parametro;
  • Il canone d'affitto può essere adottato come parametro di stima solo per fondi affittati;
  • Un possibile parametro di stima è il reddito netto riferito ad un determinato tipo di imprenditore concreto.
La stima analitica del valore di mercato di un fondo rustico è:
  • Il procedimento che più completamente considera le variabili influenti sul valore;
  • Il procedimento più rapido;
  • L'unico procedimento veramente razionale.
Il punto più critico della stima del valore di mercato di un fondo rustico con il procedimento analitico è insito:
  • Nella determinazione della produzione lorda vendibile;
  • Nella determinazione delle voci passive del bilancio;
  • Nell'assunzione del saggio di capitalizzazione.
Il Bf capitalizzabile, nella stima analitica del valore di mercato di un fondo rustico, è determinabile:
  • Come somma dei compensi spettanti al proprietario imprenditore;
  • Come differenza fra la produzione lorda vendibile e le spese di produzione gravanti sul proprietario imprenditore ordinario;
  • Come somma fra il reddito dominicale e il reddito agrario.
Il Bf capitalizzabile, nella stima analitica del valore di mercato di un fondo rustico, è anche determinabile:
  • Come somma fra il reddito dominicale e il canone annuo d'affitto;
  • Come differenza fra il canone annuo d'affitto e le spese di conduzione aziendale;
  • Come differenza fra il canone annuo d'affitto e le spese di parte padronale.
La produzione lorda vendibile di un fondo rustico è:
  • Il valore, a prezzi di mercato, di tutti i prodotti ottenibili dai terreni coltivati del fondo;
  • Il valore, a prezzi di mercato, di tutti i prodotti del fondo non reimpiegati nell'attività aziendale e non consumati dalla famiglia dell'imprenditore;
  • Il valore, a prezzi di mercato, di tutti i prodotti del fondo non reimpiegati nell'attività aziendale.
Se in un'azienda agraria vi è allevamento di bestiame, l'utile lordo di stalla è:
  • Il valore della produzione in carne;
  • Il valore della produzione in latte;
  • L'incremento di valore del bestiame dovuto al suo accrescimento.
I salari e gli stipendi vanno considerati tra le voci passive del bilancio aziendale:
  • Solo se effettivamente pagati a lavoratori dipendenti;
  • In ogni caso, e per tutto il lavoro richiesto dall'azienda;
  • Solo per la parte che supera la capacità di lavoro dell'imprenditore.
Che cosa indica, nella sua accezione più ampia, il termine danno?
  • Un'offesa della dignità e degli affetti della persona, con conseguente sofferenza e diminuzione della capacità di agire.
  • Il pregiudizio economico sofferto da un assicurato in conseguenza di un sinistro.
  • Una lesione arrecata a persone, a cose o a diritti da una qualsivoglia causa.
In conseguenza di un sinistro o di un atto colposo o doloso, che cosa si intende per danno patrimoniale o danno emergente?
  • La perdita o la riduzione della capacità di reddito del bene colpito dall'evento.
  • La diminuzione del valore del bene colpito dall'evento.
  • Una lesione dell'integrità fisica di una persona, con diminuzione della sua capacità di agire.
Correggi
Ricarica la scheda