Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare
Immobilquiz.it - il primo portale con tutti i quiz per l'esame da agente immobiliare

Moduli e formulari

Ricarica la scheda
Moduli e formulari
Affinché la specifica approvazione delle clausole vessatorie, contenute in un formulario, sia considerata valida, è necessario che:
  • Avvenga con il richiamo, dopo la sottoscrizione del contratto, del contenuto delle singole clausole e la ulteriore specifica firma
  • Vi sia una formula generica di richiamo alle clausole vessatorie
  • Cha il contraente sia stato reso edotto, in sede di trattativa, sul contenuto delle singole clausole, anche se non le ha successivamente ed appositamente sottoscritte
Quale è la conseguenza dell'utilizzo di clausole vessatorie?
  • nessuna. Una volta firmato, il contratto fa stato fra le parti e non ci possono essere ripensamenti.
  • La normativa di recepimento sancisce, all'art. 36 del Codice del Consumo, la nullità delle condizioni generali di contratto vessatorie, rilevabile anche d'ufficio dal giudice. Viene dichiarata nulla soltanto la clausola e rimane salvo tutto il resto del contratto.
  • la clausola vessatoria è annullabile solo su iniziativa della parte svantaggiata
E' obbligatorio usare, nell'ambito dell'incarico di mediazione immobiliare, specifici moduli e formulari?
  • Sì, è obbligatorio perché il contratto si perfeziona solo con la compilazione e sottoscrizione del modulo
  • Non è obbligatorio, in quanto il contratto di mediazione immobilaire si perfeziona con il semplice incarico verbale o per facta concludentia
  • E' obbligatorio soltanto se il valore dell'immobile supera i 100.000,00 euro e l'importo della provvigione supera il 3% per parte
Con l'entrata in vigore del Codice del Consumo, le clausole contenute nei formulari, in relazione alle quali sia stata accertata la vessatorietà, sono dichiarate:
  • Inesistenti
  • Nulle
  • Annullabili
Il mediatore che utilizza una modulistica diversa da quella depositata presso la Camera di Commercio deve:
  • depositare la modulistica aggiornata
  • pagare una sanzione di € 516,00
  • pagare una sanzione di € 1.549,00
Il mediatore ha l'obbligo di depositare presso la Camera di Commercio presso la quale è iscritto:
  • i moduli e i formulari dei quali si avvale per l'esercizio della propria attività;
  • copia di tutti i contratti di mediazione conclusi nell'anno;
  • l'elenco generale dei propri clienti;
Ai sensi dell'art. 1342 c.c., nei contratti conclusi mediante moduli o formulari le clausole aggiunte a margine rispetto a quelle comprese nel modulo:
  • prevalgono su quelle predisposte in caso di incompatibilità
  • sono inefficaci salvo ratifica
  • sono nulle
Qual è la forma necessaria per il contratto di mediazione?
  • Forma scritta contenuta nei moduli o formulari predisposti dall'agente
  • Forma scritta ad substantiam
  • Forma libera
La sottoscrizione di una clausola standard, contenuta in un modulo unilateralmente predisposto e prestampato, indica che:
  • quella clausola è stata oggetto di apposita negoziazione
  • quella clausola non è stata oggetto di una reale negoziazione
  • quella clausola è stata inserita per prassi, come tutte quelle contenute nei formulari
Le clausole elencate nell'articolo 33 del Codice del Consumo sono, per questo, tutte vessatorie?
  • Sì, perché si tratta di un elenco esaustivo che il legislatore ha voluto introdurre per ovviare problemi di interpretazione
  • no, perché sono vessatorie solo fino a prova contraria. La presunzione di vessatorietà derivante dall'inclusione di una clausola nell'elenco non è assoluta e può essere superata nel caso in cui vi sia trattativa individuale e comunque un sostanziale equilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto per le parti.Sono in ogni caso nulle, invece, le clausole che, quand'anche oggetto di trattativa, abbiano per effetto o per oggetto quanto previsto dall'art. 36, comma 2 del Codice del Consumo. Il riequilibrio può essere perseguito incrementando quantitativamente e qualitativamente gli obblighi contrattuali del mediatore.
  • la vessatorietà deve essere valutata esclusivamente dal giudice, che avrà riguardo a quanto di solito viene concordato tra agenti immobiliari e consumatori. Quindi, ciò che rileva ai fini della vessatorietà o meno di una clausola, è la prassi consolidata all'interno di un certo mercato.
Correggi
Ricarica la scheda